site du réseau Frantiq
Normal view MARC view

CERAMICA PROTOCORINZIA DALL'INCORONATA PRESSO METAPONTO [Extrait] : scavi 1971-1993 / [Cavagnera, Luisa]

Publication : 1995 In : Mélanges de l'Ecole française de Rome. Antiquité, 107 fasc. 2, ISSN 0223-5102Description : p. 869-936Langue : Italien. Auteur principal: Cavagnera, Luisa Résumé : Nel contributo viene analizzata complessivamente la ceramica protocorinzia (e d'imitazione coloniale del protocorinzio) recuperata negli scavi condotti fra il 1971 ed il 1993 sulla collina dell'lncoronata pressa Metaponto. Tale analisi ha consentito di confermare la netta predominanza all'lncoronata di importazioni da Corinto di ceramica fine e la predilezione dei fiuitori per oggetti di rigorosa tradizione geometrica. Le forme vascolari attestate (aryballoi, oinochoai, pissidi, coppette e kotylai) si inquadrano infatti nella produzione PC di tipo subgeometrico con decorazione lineare e si distribuiscono cronologicamente fra il Protocorinzio Antico e quello Recente, costituendo il fondamentale aggancio per la datazione della fase greca dell'insediamento identificato dagli scavatori nel sito, che succede ad una fase indigena verso la fine dell'VIll secolo A.C. e si conclude entro il terzo venticinquennio del VII secolo a-C..Sujets:style protocorinthien -- colonie grecque -- vie quotidienne Chrono: Antiquité grecque Lieux:Métaponte -- Grande-Grèce -- Italie méridionale
Current location Call number Status Date due Barcode
Besançon : ISTA - Institut des Sciences et Techniques de l'Antiquité
Cr-Per 040-107-2 (Browse shelf) Available ISTA26014

Nel contributo viene analizzata complessivamente la ceramica protocorinzia (e d'imitazione coloniale del protocorinzio) recuperata negli scavi condotti fra il 1971 ed il 1993 sulla collina dell'lncoronata pressa Metaponto. Tale analisi ha consentito di confermare la netta predominanza all'lncoronata di importazioni da Corinto di ceramica fine e la predilezione dei fiuitori per oggetti di rigorosa tradizione geometrica. Le forme vascolari attestate (aryballoi, oinochoai, pissidi, coppette e kotylai) si inquadrano infatti nella produzione PC di tipo subgeometrico con decorazione lineare e si distribuiscono cronologicamente fra il Protocorinzio Antico e quello Recente, costituendo il fondamentale aggancio per la datazione della fase greca dell'insediamento identificato dagli scavatori nel sito, che succede ad una fase indigena verso la fine dell'VIll secolo A.C. e si conclude entro il terzo venticinquennio del VII secolo a-C.

There are no comments for this item.

to post a comment.