site du réseau Frantiq
Normal view MARC view

RICERCHE SULLA TOPOGRAFIA DELL'ETRURIA [Extrait] / [Stanco, Enrico Angelo]

Publication : 1996 In : Mélanges de l'Ecole française de Rome. Antiquité, 108 fasc. 1, ISSN 0223-5102Description : p. 83-104Langue : Italien. Auteur principal: Stanco, Enrico Angelo Résumé : Nel primo intervento si propone una nuova interpretazione della topografia. del territorio dei monti della Tolfa in età romana con la proposta di identificazione dei centri di Punicum, Turres, Lucus et mons Ciminus; si ipotizza quindi l'ampliamento della antica selva Cimina e l'esistenza di una seconda via Cimina. L'indagine comparata condotta sull'Itinerarium Antonini Augusti dimostra una originaria redazione di questo su due colonne e porta alla ricostruzione parziale dei percorsi aliter a Roma Cosa e ab Helvillo Anconam con nuova interpretazione del toponimo ad Pirum Filumeni. Nel secondo studio, si propone una restituzione delle fonti itinerarie antiche relativamente al tratto della via Cassia/Clodia fino a Clusium e si giunge a ipotizzare per l'odierno centro di Orvieto un originaric, toponimo legato all'emico dei Volsinienses..Sujets:itinéraire -- réseau routier -- topographie -- réseau routier -- voie -- cartographie Chrono: Antiquité romaine Lieux:Italie -- Etrurie OEuvres: Table de Peutinger
Current location Call number Status Date due Barcode
Besançon : ISTA - Institut des Sciences et Techniques de l'Antiquité
Cr-Per 040-108.1 (Browse shelf) Available ISTA26445

Nel primo intervento si propone una nuova interpretazione della topografia. del territorio dei monti della Tolfa in età romana con la proposta di identificazione dei centri di Punicum, Turres, Lucus et mons Ciminus; si ipotizza quindi l'ampliamento della antica selva Cimina e l'esistenza di una seconda via Cimina. L'indagine comparata condotta sull'Itinerarium Antonini Augusti dimostra una originaria redazione di questo su due colonne e porta alla ricostruzione parziale dei percorsi aliter a Roma Cosa e ab Helvillo Anconam con nuova interpretazione del toponimo ad Pirum Filumeni. Nel secondo studio, si propone una restituzione delle fonti itinerarie antiche relativamente al tratto della via Cassia/Clodia fino a Clusium e si giunge a ipotizzare per l'odierno centro di Orvieto un originaric, toponimo legato all'emico dei Volsinienses.

There are no comments for this item.

to post a comment.