site du réseau Frantiq
Normal view MARC view

Il Comprensorio della necropoli di via Basiliano (Roma) [Extrait] : un'indagine multidisciplinare / [Buccellato, Anna]

Publication : 2003 In : Mélanges de l'Ecole Française de Rome. Antiquité, 115 fasc. 1, ISSN 0223-5102Description : p. 311-376Langue : Français. Auteur principal: Buccellato, Anna Co-auteur: Catalano, Paola Résumé : Nel 1997 è iniziato lo scavo intégrale di un'area dal particolare valore storico nionunientale, inserita nel Suburbio orientale tra le antiche via Prédestina e via Collatina, estesa per ca. 8000 mq. Le indagini rivelano che le prime fasi di frequentazione risalgono all'epoca arcaica, che vi fu un'intensa attività agricola in epoca repubblicana e che il sito, in età augustea, iniziô ad essere utilizzato corne necropoli. Al mornento sono state indagate 545 tombe, in génère inquadrabili cronologicamente tra il l ed il III secolo d. C. La metodologia d'intervento ha seguito il criterio délia multidisciplinarietà in ogni singola fase operativa, sia nell'attività svolta sul campo, sia nello studio condotto successivamente in laboratorio. Fondamentali per il buon esito délia ricerca si sono rivelati : lo scambio continuo dei dati tra archeologi, antropologi ed archeozoologa, con il supporte tecnico dei rilevatori e dei fotografo, e l'integrazione fornita dagli informatici. Si auspica che i risultati dei présente lavoro possano fornire indicazioni innovative sui riti funerari e sulle condizioni di vita quotidiana dei campioni di popolazione di riferimento. Nel 1997 è iniziato lo scavo intégrale di un'area dal particolare valore storico nionunientale, inserita nel Suburbio orientale tra le antiche via Prédestina e via Collatina, estesa per ca. 8000 mq. Le indagini rivelano che le prime fasi di frequentazione risalgono all'epoca arcaica, che vi fu un'intensa attività agricola in epoca repubblicana e che il sito, in età augustea, iniziô ad essere utilizzato corne necropoli. Al mornento sono state indagate 545 tombe, in génère inquadrabili cronologicamente tra il l ed il III secolo d. C. La metodologia d'intervento ha seguito il criterio délia multidisciplinarietà in ogni singola fase operativa, sia nell'attività svolta sul campo, sia nello studio condotto successivamente in laboratorio. Fondamentali per il buon esito délia ricerca si sono rivelati : lo scambio continuo dei dati tra archeologi, antropologi ed archeozoologa, con il supporte tecnico dei rilevatori e dei fotografo, e l'integrazione fornita dagli informatici. Si auspica che i risultati dei présente lavoro possano fornire indicazioni innovative sui riti funerari e sulle condizioni di vita quotidiana dei campioni di popolazione di riferimento..Sujets:archéozoologie -- anthropologie physique -- archéologie -- nécropole -- rituel -- mort -- vie quotidienne Chrono: Antiquité romaine Lieux: Rome
Current location Call number Status Date due Barcode
Besançon : ISTA - Institut des Sciences et Techniques de l'Antiquité
Cr-Per 040-115.1 (Browse shelf) Available ISTA32348

Nel 1997 è iniziato lo scavo intégrale di un'area dal particolare valore storico nionunientale, inserita nel Suburbio orientale tra le antiche via Prédestina e via Collatina, estesa per ca. 8000 mq. Le indagini rivelano che le prime fasi di frequentazione risalgono all'epoca arcaica, che vi fu un'intensa attività agricola in epoca repubblicana e che il sito, in età augustea, iniziô ad essere utilizzato corne necropoli. Al mornento sono state indagate 545 tombe, in génère inquadrabili cronologicamente tra il l ed il III secolo d. C. La metodologia d'intervento ha seguito il criterio délia multidisciplinarietà in ogni singola fase operativa, sia nell'attività svolta sul campo, sia nello studio condotto successivamente in laboratorio. Fondamentali per il buon esito délia ricerca si sono rivelati : lo scambio continuo dei dati tra archeologi, antropologi ed archeozoologa, con il supporte tecnico dei rilevatori e dei fotografo, e l'integrazione fornita dagli informatici. Si auspica che i risultati dei présente lavoro possano fornire indicazioni innovative sui riti funerari e sulle condizioni di vita quotidiana dei campioni di popolazione di riferimento. Nel 1997 è iniziato lo scavo intégrale di un'area dal particolare valore storico nionunientale, inserita nel Suburbio orientale tra le antiche via Prédestina e via Collatina, estesa per ca. 8000 mq. Le indagini rivelano che le prime fasi di frequentazione risalgono all'epoca arcaica, che vi fu un'intensa attività agricola in epoca repubblicana e che il sito, in età augustea, iniziô ad essere utilizzato corne necropoli. Al mornento sono state indagate 545 tombe, in génère inquadrabili cronologicamente tra il l ed il III secolo d. C. La metodologia d'intervento ha seguito il criterio délia multidisciplinarietà in ogni singola fase operativa, sia nell'attività svolta sul campo, sia nello studio condotto successivamente in laboratorio. Fondamentali per il buon esito délia ricerca si sono rivelati : lo scambio continuo dei dati tra archeologi, antropologi ed archeozoologa, con il supporte tecnico dei rilevatori e dei fotografo, e l'integrazione fornita dagli informatici. Si auspica che i risultati dei présente lavoro possano fornire indicazioni innovative sui riti funerari e sulle condizioni di vita quotidiana dei campioni di popolazione di riferimento.

There are no comments for this item.

to post a comment.